FiabTigullio

FiabTigullio

FiabTigullio è un'associazione cicloambientalista che promuove l'utilizzo della bicicletta

Martedì, 13 Febbraio 2024 18:12

Assemblea soci 2024

L'Assemblea Soci ordinaria dei soci é convocata per il giorno 22 febbraio 2024 alle ore 8:00 in prima convocazione e  venerdì 23 febbraio 2024 alle ore 20:45 in seconda convocazione.
 
L'assemblea é l'appuntamento annuale durante il quale avviene l'approvazione del rendiconto dell'anno precedente, si fa una previsione per l'anno in corso ema é soprattutto l'occasione per essere informati e poter dire la propria opinione sulle attività svolte e quelle in programma. Per l'associazione è importante la presenza di tutti coloro che, anno dopo anno, rinnovano con fiducia la tessera associativa.
Da statuto, art.11, l'Assemblea può essere prevista anche mediante mezzi di telecomunicazione purché sia possibile verificare l'identità dell'associato che partecipa e vota.

Per agevolare tutti i nostri soci abbiamo deciso di utilizzare la modalità ibrida : si potrà perciò partecipare sia in presenza presso la sede in Viale Dante 132 H a Sestri Levante sia da remoto al seguente link https://meet.jit.si e digitando VIVINBICIass23feb

Trovate il link all'Assemblea e la password per effettuare il collegamento da remoto nel documento allegato. ⬇️

Vi aspettiamo venerdì 15 dicembre alle ore 17,00 nella nostra sede a Sestri Levante in Viale Dante 132 H per un pomeriggio di racconti di viaggio sulle due ruote.

Claudio e Marco racconteranno i loro cicloviaggi in Calabria, lungo La ciclovia dei Parchi, e in Tunisia.

La Ciclovia dei Parchi della Calabria, tra Aspromonte, Sila, il Pollino e le Serre, offre agli appassionati delle due ruote 545 km di autentica scoperta e nuove esperienze tra paesaggio ed ecosostenibilità.
Il racconto ci illustrerà i paesaggi e le tappe percorse.

Nessun mezzo meglio della bicicletta per vedere, attraversare, immergersi e provare a capire, questo è stato il viaggio in Tunisia di Claudio. Se siete curiosi e volete vedere delle anticipazioni del percorso trovate tutto su Koomot, portale esterno con accesso gratuito ma che chiede l'iscrizione.

Al termine dei racconti di viaggio ci aspetta la merenda "sinoira" con torte, panettone e brindisi di auguri.

Vi aspettiamo numerosi!

 

FIAB Tigullio in Tunisia e Calabria

Venerdì, 01 Dicembre 2023 05:00

In sella alla transizione : tesseramento

Anche quest'anno volge al termine, ma che anno! Un anno pieno di novità e cambiamenti, nuovi referenti per le sezioni FIAB, nuove persone e nuovi progetti! Siamo orgogliosi di cio che abbiamo fatto insieme a voi, amici e soci, e  vi ricordiamo che è già cominciato il tesseramento 2024.

Abbiamo pensato di creare un evento per permettere a tutti di rinnovare la tessera che, come sapete, dà diritto a :

ASSICURAZIONE RC 
Avrai diritto all’assicurazione per danni a terzi provocati in bicicletta in tutta Europa. 

VIAGGI E GITE
Potrai partecipare ai viaggi in bicicletta e alle gite FIAB e conoscere nuovi amici e amiche; tieni d’occhio il calendario!

SCONTI
Potrai usufruire di sconti su tantissime attività: strutture ricettive, negozi di bici, musei, compagnie di trasporto e tour operator: consultali tutti e approfittane!

RIVISTA BC
Con soli 6€ in più riceverai ogni tre mesi a casa la Rivista BC, il principale magazine cartaceo in Italia sui temi del ciclismo urbano e del cicloturismo.

Se volete partecipare all'incontro in cui potrete non solo rinnovare la tessera ma festeggiare con una merenda "sinoira" a base di torte e panettone, cliccate qui.

Informazioni dettagliate sui costi della tessera e delle sue tipologie, pensate anche per famiglie con bambini di età inferiore a 14 anni le trovate qui.

 

 

 

 

Sabato 9 settembre insieme agli amici Fiab Parma e Versilia partiremo per la seconda edizione della gita al Passo della Cisa per valorizzare la Val Baganza Parmense e la Lunigiana, già unite nel MAB Unesco.
Raggiungeremo Pontremoli in treno, con partenza da Sestri Levante e da lì pedaleremo fino alla Cisa con gli amici di Fiab Versilia. Al Passo della Cisa incontro con i parmensi ed altri emiliani; ristoro organizzato da Fiab Parma. Discesa tutti insieme fino a Ghiare di Berceto dove riprenderemo il treno per Sestri Levante.

I biglietti del treno devono essere acquistati autonomamente dai partecipanti.

Elenchiamo nel dettaglio il programma: 
Ore 8:15 Ritrovo alla stazione di Sestri Levante (biglietti per Pontremoli e da Berceto già fatti)
ore 8:26 Partenza con treno regionale 12321 (da Genova P.P. 7:11, da Genova Br. 7:20) con arrivo a La Spezia alle 9:14
ore 9:27 Partenza da La Spezia con regionale 19290 con arrivo a Pontremoli alle 10:15
ore 10:45 Partenza pedalata per la Cisa
ore 12:30 (circa) arrivo alla Cisa
ore 13:00 Ristoro
ore 15:00 Partenza in bici per Berceto e Ghiare di Berceto (stazione)
ore 16:37 Partenza con regionale 19263 con arrivo a La Spezia alle 18:04
ore 18:10 Partenza da La Spezia con regionale 3098 e arrivo a Sestri Levante alle 18:55
(a Genova Br. 19:42 e Genova P.P. 19:51)

Maggiori informazioni sui costi, contatti e link al modulo di iscrizione nella scheda allegata ⬇️

Non potendo lasciare nulla attaccato alla bicicletta, che ahimè devo lasciare in strada, mi servivano delle borse da bici agili da attaccare e staccare dal portapacchi, sufficientemente capienti da contenere la spesa quotidiana, i libri per la scuola, il caschetto e via così.

Ho un paio di grandi borse da cicloturismo ma per la spesa non sono adatte, la forma e soprattutto le maniglie, le rendono poco pratiche da agganciare e sganciare, vanno lasciate sulla bici, a rischio di non trovarle più. Ho un’altra borsa, più adatta però per la gita al mare che per le commissioni quotidiane.

20230428 192436 Per caso ho trovato queste borse nate dall’inventiva di un ragazzo danese che ha creato borse molto simili a quelle della spesa del supermercato: sono di PP         riciclato, si piegano facilmente, entrando in una borsa o sistemandole agevolmente nella molla del portapacchi, sono stabili, si agganciano al portapacchi anche con una mano e si sganciano facilmente anche da piene, hanno maniglie per poterle portare facilmente.

Con alcuni soci ed amici di FIAB Tigullio, nel 2019 abbiamo fatto un mini gruppo di acquisto e, dopo anni di utilizzo sempre più intenso, posso dire che abbiamo scelto bene.

Le foto che trovate nel modulo di prenotazione delle borse firmate con il logo di FIAB Tigullio sono le prime, gloriose ed ancora in uso, Bikezac, gialle come quelle che vorremmo farci fare con il nostro logo FIAB Tigullio in blu. Costeranno 17 € per un acquisto di almeno 30 borse.

? Link per acquistare una o più Bikezac con il nostro logo.

Domenica 25 giugno ci aspetta una bella pedalata all'insegna dell’intermodalità e della cultura. 
Partenza da Chiavari con il treno regionale delle ore 8,11 e discesa a La Spezia per proseguire sui pedali alla volta di Luni, antica città romana che ospita un meraviglioso anfiteatro con vista mare che visiteremo. 
Maggiori informazioni sull'itinerario ed i costi li trovate nella scheda allegata ⬇️

Nel mese di aprile FIAB Tigullio riproporrà Piccoli ciclisti crescono anche a Rapallo, con una serie di appuntamenti che abbiamo riunito sotto il nome di AbiCi.
Grazie alla collaborazione con l’Istituto Comprensivo Rapallo-Zoagli, che ha messo a disposizione il cortile delle scuole Marconi (lato Via Emiliani), sarà possibile creare un percorso protetto ed insegnare ai bambini come muoversi in bici e in città rispettando le regole del codice stradale e gli altri utenti.

Proporremo giochi ed esercizi per imparare divertendosi a mantenere l’equilibrio, pedalare, frenare, fermarsi (anche in salita, discesa e sterrato), seguire percorsi obbligati evitando ostacoli. Faremo anche conoscere la bicicletta e le regole base della circolazione. L’iniziativa é rivolta ai bambini delle classi 1°, 2°, 3° della primaria divisi in gruppi di 5, omogenei per capacità.

Gli incontri si svolgeranno a partire dal 1 aprile per 4 sabati (1, 15, 22 e 29 aprile) per la durata un’ora, dalle 15.30 alle 16.30 con partecipazione finale a Bimbimbici insieme ai genitori domenica 28 maggio.
Le schede di adesione saranno distribuite agli studenti dall’Istituto Comprensivo Rapallo-Zoagli e gli incontri saranno organizzati da FIAB Rapallo con soci volontari come istruttori con la presenza obbligatoria di un genitore. Per l’attività è richiesto un piccolo contributo di € 2 . 
? In allegato trovate la scheda del progetto che verrà consegnata ai bambini insieme alla scheda di iscrizione.

Il sogno di FIAB Tigullio sarebbe realizzare sul territorio uno spazio didattico permanente come il Barntrafikskolan, realizzato in Svezia, di cui ci ha raccontato Viola in questo articolo anche perchè FIAB promuove da sempre la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico silenzioso, salutare, rispettoso dell’ambiente e della città.
I benefici dell’utilizzo della bicicletta come mezzo di trasporto, soprattutto per i bambini, si riflettono non solo sulla mobilità urbana ma anche sul fisico. Tra i 5 e i 14 anni l’organismo è in crescita e c’è la maturazione dell’apparato locomotore (muscolo-scheletrico) e del sistema nervoso. La crescita avviene sotto lo stimolo funzionale del movimento e richiede tempi lunghi, ma soprattutto un’azione costante e quotidiana. Con lo spostamento in automobile l’organismo è fermo, seduto, al caldo, il respiro è a riposo, il cuore lento; praticamente stiamo continuando a riposare. Anche l’attenzione è ridotta e la mente poco stimolata. Non siamo sollecitati da quanto ci circonda e siamo separati dall’ambiente esterno (assenza di contatti con la natura e con le persone). In auto il bambino è passivo, è trasportato da altri e viene spostato senza poter attivare alcuna iniziativa; deve aspettare di arrivare, ma in realtà non fa un vero tragitto. In pratica il bambino in auto torna ad essere un lattante, quando veniva da altri spostato nello spazio come un pacco. 

Lo spostamento in bicicletta sollecita l’apparato locomotore ed attiva il sistema cardiocircolatorio e respiratorio in proporzione alla velocità prodotta. Dopo l’inattività notturna il motore del nostro organismo viene avviato e ben scaldato, pronto per affrontare una giornata. Con la posizione seduta è possibile spostarsi scaricando il peso dello zaino (per questo è importante che il bambino in bici tenga una posizione sufficientemente eretta, evitando di chinarsi troppo in avanti) In bici si ottiene uno spostamento nello spazio abbastanza veloce (si triplica la velocità che si può tenere a piedi), mantenendo la possibilità di entrare in contatto con l’ambiente circostante (quartiere, natura, persone...) In bici il bambino è protagonista del suo movimento e può mettere alla prova se stesso, le sue competenze e le sue conoscenze. 

Per questo è importante fornire i giusti strumenti affinché il bambino acquisisca una mobilità autonoma, insistendo presso le Amministrazioni affinché si creino percorsi protetti casa-scuola per permettere agli adulti del futuro di crescere sani e consapevoli.
Da sempre FIAB favorisce la mobilità sostenibile organizzando nei Comuni sia il Pedibus che il Bicibus. Nel 2019 avevamo cercato di fotografare la situazione sul nostro territorio per cercare di capire come agire muovendosi da dati certi.

Domenica, 05 Febbraio 2023 09:30

Piccoli ciclisti crescono

Quest’anno abbiamo pensato di focalizzare la nostra attenzione sui ragazzi, inserendo in un unico contenitore che abbiamo chiamato Piccoli Ciclisti Crescono, attività diverse che permetteranno ai bambini di conoscere meglio il loro mezzo di locomozione ed acquisire, divertendosi, le prime nozioni di educazione stradale con un primo percorso protetto ed in seguito con gite in famiglia per conoscere ed esplorare il nostro territorio. Trovate la descrizione accurata degli appuntamenti nell’infografica allegata. E’ possibile partecipare a tutti gli appuntamenti di Piccoli ciclisti crescono o anche soltanto ad uno.
Mentre l'incontro in ciclofficina e il percorso protetto sono stati pensati, per motivi logistici, per bambini iscritti alle classi terza, quarta e quinta elementare, i successivi su pista ciclabile e le gite sono aperte a bambini accompagnati di tutte le età, esclusi quelli che utilizzano ancora le rotelle, per evidenti problemi di gestione della velocità di pedalata in gruppo.
Per le uscite esterne verrà richiesto un contributo di € 3,00 come rimborso spese di assicurazione. Gratuita, invece, la partecipazione all’incontro in ciclofficina riservata però ai bambini che frequentano la terza, quarta o quinta elementare.
Per organizzare nel miglior modo possibile le attività, é richiesta l’iscrizione attraverso questo modulo: https://forms.gle/RGWfbaYVf9sSfQ1X9.

Se desiderate maggiori informazioni, potete mettervi in contatto con noi via mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o su cellulare (339 1029558).

Giovedì, 15 Settembre 2022 18:33

Percorso Panoramico - Sestri Levante

Un itinerario meno semplice degli altri per lunghezza, dislivello e durata: permette di esplorare le frazioni e l'entroterra sestrese, regalando punti panoramici che offrono un'indimenticabile vista su Sestri Levante. Rispetto agli altri l'attenzione é posta non tanto sulle bellezze storiche e architettoniche presenti sul territorio quanto sui panorami mozzafiato e spesso poco conosciuti che circondano Sestri Levante. Il suo sviluppo circolare permette di esplorare Santa Vittoria e raggiungere le frazioni di Villa Tassani, Villa Libiola Villa Montedomenico, Villa Loto e Villa San Bernardo che nascondono dei preziosi tesori. Un'escursione a piedi permette di percorrere il sentiero che corre vicino alle miniere di Libiola.

Dati percorrenza
Lunghezza: km 16
Tempo di percorrenza (escluso soste): 90 minuti
Dislivello: 408 m
NB: percorso che richiede bicicletta coni cambi e da farsi con bella giornata in ore non calde. 

➡️ In fondo all'articolo link diretti al video e alla traccia gpx.

Sviluppo viario del percorso
Parco Mandela, Via Sedini, Via Salvi, pontino, Via Terzi, Via Fabbrica e Valle, sponda destra Torrente Gromolo, S. Vittoria, indicazioni per Villa Azaro e Villa Loto, Loc. Cascine,
S. Bernardo, Villa Carmelo, Via Domenico Mori- Via Terzi, pontino, Via Salvi, Via Sedini, Parco Mandela.

Descrizione del percorso
Il punto di partenza che ti consigliamo è il Parco Mandela; da qui guardando la ferrovia fai il sottopasso che ti porta in Via Sedini. Al semaforo prosegui diritto sulla ciclabile che ti porterà ad un ponticello in Via Salvi. Passato il ponticello girerai a destra con prudenza in Via Terzi.
All’altezza del bivio per Via Primi prosegui dritto in Via Fabbrica e Valle (pista ciclabile) dove si trovano campi da tennis. Ora prosegui per la sponda destra (spalle ai monti) del Torrente Gromolo e, oltrepassato il Camping S. Vittoria, prosegui dritto oltre il bivio quindi al prossimo bivio volta a destra passando sul ponte sul Torrente Gromolo e al termine di Vico Cuneo svolta con prudenza a sinistra e arriverai nella piazza di S. Vittoria dove ti consigliamo di fare scorta di acqua alla fontanella.
Prosegui per la strada davanti a te con indicazioni Loto-Montedomenico-Libiola; troverai in localitá Balicca, dei capannoni abbandonati usati un tempo quando era in funzione la miniera di Libiola e da lì a poco arriverai al bivio di Loto/Libiola; continua per tuo percorso in direzione Loto e, dopo 500 m., arriverai al bivio Villa Azaro e Loto/Montedomenico e prosegui per Loto.
Qui inizia il tratto in salita di poco più di 4 km che ti porterà prima a Villa Azaro e poi a Villa Loto. Arrivato a Loto potrai ammirare un bellissimo panorama su tutte le frazioni di Sestri Levante e, in lontananza, il suo magnifico mare. Prosegui senza deviazioni per un bellissimo tratto in piano; ad una secca curva a destra, vicino al bivio a destra per Selva e il Monte Capenardo, ti si aprirà un panorama stupendo sul mare dietro a Cascine e da lì su tutta Sestri Levante, con la Punta Manara che divide il golfo di Sestri Levante da quello di Riva. Un paesaggio da cartolina ! Da Cascine il percorso comincia a scendere decisamente fino ad arrivare alla chiesa di S. Bernardo; prima di affrontare una ripidissima discesa con molti tornanti puoi fare una breve deviazione a destra per Villa Costa Rossa dove potrei godere di una splendida vista sulla Baia delle Favole. Sii prudente e stai attento !
Al termine della discesa, dopo aver passato località Villa Carmelo, ti ritroverai al semaforo dell'incrocio tra Via Domenico Mori e Via Terzi. A questo punto volti a destra in Via Terzi e, dopo qualche decina di metri, svolti a sinistra e ti troverai in Via Salvi; passi il ponticello sul Torrente Gromolo e prosegui fino ad immetterti a sinistra in Via Nazionale. Al semaforo volti a destra in Via Sedini e, passato sotto la ferrovia, imbocchi a destra la ciclabile e sarai tornato al Parco Mandela. 

Note storiche e paesaggistiche

S. Vittoria
Poco prima della Chiesa parrocchiale il bivio sulla destra in decisa salita porta a Rovereto (km 2.5) e Tassani (km 4.5), frazione situata sul crinale che separa la valle del Gromolo da quella del torrente Petronio. Il culto religioso per Santa Vittoria fu introdotto nella valle del Gromolo dai Benedettini. La chiesa attuale ad una navata non è giunta a noi nella forma secentesca originaria a tre navate, che a sua volta aveva inglobato la prima chiesa del 1035 di cui si sono perse le tracce. Le reliquie della Santa sono conservate in un'urna di marmo addossata alla controfacciata, alla sinistra di chi entra in chiesa. E’ interessante osservare il sagrato alla genovese (risseu) della chiesa. II disegno del selciato è ottenuto sfruttando la diversa colorazione di tre delle più tipiche rocce della zona: il bianco dei calcari a calpionella, il rosso dei diaspri e il bruno delle serpentiniti.

Villa Libiola
Libiola merita una deviazione per vederne il caratteristico abitato in bella posizione e quel che resta della miniera di rame. La visita ai resti delle attività minerarie si può iniziare seguendo la strada sterrata che parte, sulla sinistra, appena prima del paese e che, attraverso un itinerario circolare, riporta nuovamente al nucleo abitato.

Villa Montedomenico
Segnaliamo la deviazione per Montedomenico per chi, oltre a voler conoscere questa bella frazione (famosa per la sagra dei testaieu), voglia cimentarsi con un giro ciclistico più ampio verso la Val Graveglia.

Villa Loto
La chiesa di San Giacomo, anticamente indicata come San Cristoforo, secondo la storia locale è di origine medioevale e si ritiene sia stata nuovamente eretta poco prima della metà del Seicento. La facciata, crollata nel 1926 a causa di un uragano, fu ricostruita nello stesso anno. A Loto recentemente sono sorti Bed & Breakfast ed Aziende Agrituristiche che arricchiscono l'offerta turistica.

S. Bernardo
"Siede in alto sui colli, a 186 m., fra olivi e vigneti" cosi ce la descrive Luigi Gravina. Da qui merita una piccola deviazione a destra per Villa Costa Rossa (10 minuti).

 GPX

YouTube

 

 

Pagina 1 di 4